“THE VINTAGE PROJECT” A SCALO MILANO: QUANDO LA MODA FA BENE!

Aperto venerdì 16 dicembre il charity shop The Vintage Project Scalo Milano in collaborazione con la Fondazione IEO-CCM e Vogue per il sostegno alla ricerca oncologica. 

Un’iniziativa che ha come obiettivo il finanziamento del Progetto IEO Women’s Cancer Center: un modello di centro multidisciplinare e multifunzionale a misura di donna, in grado di farsi carico del prima, il durante e il dopo il cancro, offrendo le più efficaci misure di prevenzione, assicurando strategie terapeutiche innovative e garantendo percorsi meno difficili grazie ad efficienza e competenza. Un’unione di forze che coinvolge più figure professionali – dai chirurghi agli oncologi, dai medici patologi ai radioterapisti, fino a chirurghi plastici, genetisti, nutrizionisti, psicologi e sessuologi – radunate ed organizzate in un’unica struttura.

A partire dalle ore 15.00 lo store sarà ufficialmente aperto al pubblico, che vi potrà acquistare abiti e accessori donati alla Fondazione da icone della moda, da Franca Sozzani e Anna Dello Russo a Chiara Ferragni. Tra i brand proposti: Alberta Ferretti, Armani, Chanel, Etro, Fendi, Ferragamo, Givenchy, Marni, Missoni, Roberto Cavalli, Rochas, Vionnet, e molti altri. Il ricavato sarà interamente destinato al sostegno del Women’s Cancer Center dell’Istituto Europeo di Oncologia.

Abbiamo voluto sostenere questo progetto con Fondazione IEO-CCM – dichiara Carlo Maffioli, Presidente di Promos – perché crediamo che la moda possa essere un media molto forte per valorizzare uno scopo nobile e benefico qual è la ricerca. L’iniziativa The Vintage Project Scalo Milano – prosegue Maffioli – permette di proporre ai visitatori di Scalo Milano, non solo abbigliamento e accessori dei più noti brand del fashion a prezzi interessanti, ma di farlo anche per una buona causa.”

L’Istituto Europeo di Oncologia, Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico, è un “comprehensive cancer centre” con finalità “non profit”, attivo in tre aree: Clinica, Ricerca e Formazione. Nato nel 1994 da un’idea del Professor Umberto Veronesi, lo IEO si propone di raggiungere l’eccellenza nel campo della prevenzione, della diagnosi e della cura dei tumori attraverso lo sviluppo della ricerca clinico-scientifica e l’innovazione organizzativa e gestionale in un contesto di costante attenzione alla qualità del servizio erogato alle persone assistite.

Per poter mantenere una ricerca sempre di altissima qualità e serietà non bastano, però, l’esperienza e la dedizione dei singoli ricercatori: per questo motivo l’Istituto è affiancato dalla Fondazione IEO-CCM, ente senza scopo di lucro attiva nella raccolta fondi.

Il taglio del nastro del punto vendita ha visto la stilista internazionale Stella Jean in veste di ambasciatrice.

Lascia un commento